The nature of the instrument: Luciano Berio, instrumental thought and Schaefferian theory

English: Examines the relationships between Luciano Berio’s musical language and the nature of instruments from the perspective of Pierre Schaeffer’s theories. The status of the instrument and how its role in creating musical language has been ignored is discussed. Berio’s relationship with the electroacoustic medium is described; this leads to a discussion of the instrument and the electroacoustic medium, particularly from the viewpoint of the French Groupe de Recherches Musicales. A survey of Schaeffer’s reassessment of the instrumental concept is followed by a short discussion of the virtuoso and by a description of the main elements of Schaeffer’s instrumental analysis. Berio’s Sequenza V for trombone solo is briefly analyzed according to Schaefferian theories.


Italian: II presente saggio si suddivide in sette parti: nella prima si approfondisce lo status dello strumento e come il suo ruolo nella creazione di un linguaggio musicale è stato ignorato. Nella seconda sezione si descrive il rapporto di Berio con il mezzo elettroa-custico; questo conduce alla terza sezione, in cui si discute il concetto di strumento e il mezzo elettroacustico a partitire dalla prospettiva del Groupe de Recherche Musicales (Schaeffer). Nella quarta sezione è esaminata la rivalutazione schafferiana del concetto di strumento. Segue una breve discussione sul concetto di ‘virtuoso’ e, nella sesta sezione, una descrizione dell’analisi strumentale di Schaeffer. Nella settima e ultima sezione, la Sequenza y per trombone di Berio è analizzata brevemente secondo le teorie schaefferiane.

Chiudi il menu