Formazioni: A sketch study and speculative interpretation of Berio’s compositional strategies

English: Discusses a sketch study of material at the Paul Sacher Stiftung. Among the sources relating to Formazioni, there are manuscripts and a large number of sketches. Most of these concern the stage of elaboration of the final musical text. As a first step, these materials enabled the reconstruction of a chronological frame of the compositional process and the identification of which part relates to the relevant stage of this process. On the basis of the structural indications in the sketches it was possible to determine in this score (with the exception of the central section) the crucial role played by a proportion series for structuring different aspects of the temporal composition. The only occurrence of what could be called a pre-compositional pitch sketch does not clarify the composer’s strategies, although it assists in focusing on certain observations, especially with regard to the chord loop used by Berio in the central section. Therefore, the analysis of the pitch structure is more speculative: it is based on several different tools, including acoustic resonance, interval cycles, and Henri Pousseur’s harmonic networks, which have been selected for their musical pertinence in relation to the excerpts considered.


Italian: Il presente testo è basato su uno studio degli schizzi condotto nella primavera del 2008 alla Paul Sacher Stiftung. Tra le fonti riconducibili a Formazioni vi sono vari manoscritti e un ampio numero di schizzi. Molti di questi riguardano lo stadio finale di elaborazione del testo musicale. Questi materiali permettono in prima istanza la ricostruzione di una sequenza cronologica del processo compositivo, così come l’identificazione di quelle parti connesse con lo stadio rilevante di questo processo. Sulla base delle indicazioni strutturali fornite dagli schizzi è stato possibile determinare nella partitura (con la sola eccezione della sezione centrale) il ruolo cruciale giocato da una serie proporzionale per strutturare differenti aspetti della composizione temporale. La sola occorrenza di quanto può essere nominato uno schizzo precompositivo di altezze non concorre a chiarire le strategie del compositore, benché esso aiuti nel mettere a fuoco alcune osservazioni, con particolare riguardo verso il ‘loop di accordi’ usato da Berio nella sezione centrale. Per questo, l’analisi della struttura delle altezze è più speculativa: è basata su vari strumenti (tra questi: risonanza acustica, cicli inter vallari e il ‘reticolo armonico’ di Pousseur, il réseaux harmoniques), selezionati per la loro pertinenza musicale in relazione agli esempi presi in considerazione.

Chiudi il menu