Marilena Crucitti

Penombra arcana sulla collina serena: Pizzetti e le musiche di scena per il teatro greco di Siracusa

Nel corso degli anni Trenta, Ildebrando Pizzetti fu invitato a comporre le musiche di scena per vari spettacoli realizzati al teatro greco di Siracusa sotto l’egida del Comitato per le Rappresentazioni classiche, in un contesto di recupero della cultura classica fortemente orientato in chiave ideologica. La collaborazione, iniziata nel 1930 con le musiche per Agamennone di Eschilo, si rinnovò nel 1933 e nel 1936 con le musiche di scena per Trachinie e Edipo a Colono di Sofocle. Attraverso l’esame di un ampio corpus di documenti inediti conservati presso l’archivio storico dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico, il saggio ricostruisce la genesi e gli sviluppi delle musiche di scena realizzate da Pizzetti per queste tragedie, che vennero successivamente rielaborate dall’autore in forma di composizioni autonome, destinate all’esecuzione concertistica.

During the 1930s, Ildebrando Pizzetti was invited to compose stage music for many plays staged at the Greek Theatre of Syracuse under the aegis of the Committee for Classical Performances, within the framework of a ideologically-oriented recovery of classical culture . The collaboration, which began in 1930 with the music for Agamemnone by Aeschylus, was renewed in 1933 and 1936 with the music for Trachinie and Oedipus at Colonus by Sophocles. Through the examination of a large body of unpublished documentary sources kept in the historical archives of the Istituto Nazionale del Dramma Antico, the essay retraces the genesis and development of the stage music created by Pizzetti for these tragedies, which were later re-elaborated by the author in independent works, for concert performances.

Chiudi il menu